Cerca e Inserisci Azienda
Inserisci la tua azienda

Catering Matrimonio

Non è necessario andare in un ristorante per la festa delle nozze offerta dagli Sposi, sempre più coppie seguono la moda di allestire il banchetto delle nozze presso una villa, un casale antico con giardino, un grosso terrazzo panoramico, per tutto quello che riguarda il cibo e gli accessori: Tovaglie e tovaglioli, bicchieri, posate e piatti, le pietanze del menù scelto, il servizio di noleggio tavole e sedie, la torta nuziale, i camerieri, le bevande e tutto ciò possa servire ad un ricevimento fatto come in un ristorante di lusso. Nella scelta di un giusto rinfresco, oppure di un banchetto ben organizzato, si ricorre spesso all’aiuto di un servizio di catering, in grado di offrire tutto un servizio ben compreso ed organizzato, in modo da aver un giusto servizio con la massima cura e precisione. Scegli bene i tempi dell'organizzazione, solitamente più lunghi perchè più articolata, della scelta del ristorante; concorda tutto e non lasciare alla fantasia altrui nessun dettaglio. Catering e banqueting per il tuo matrimonio? Affida l'organizzazione e la gestione dei festeggiamenti ad un'agenzia che possa garantire il miglior servizio con elevata qualità a fronte di un minor investimento economico.

Gli esperti dell'organizzazione, a seconda del budget, del numero degli ospiti, dell'atmosfera dell'intera cerimonia e della scelta delle modalità del ricevimento ti suggeriranno la soluzione più adeguata. Potrai scegliere lo stile dinamico e di buon gusto di una festa tra amici, senza rinunciare a qualità dei cibi e del servizio oppure lo stile della miglior tradizione classica ed elegante e per finire lo stile lussuoso e di classe esaltato da una cucina creativa e di alto livello, per pranzi e cene semplicemente indimenticabili. Potrai scegliere fra molteplici e vari menù, da quello classico a quello creativo, da quello a base di pesce a quello a base di carne, da quello all'italiana a quello alla francese, regionale, etnico. Infine, potrai proporre tutti gli accessori: tovaglie e tovaglioli, piatti, posate e bicchieri e l'arredamento adeguato all'occasione. Non scordare di chiedere se è compreso anche il servizio di pulizia. E soprattutto, la torta! Se pensi ad un matrimonio in grande stile punta su un'agenzia che si possa occupare anche della scelta del luogo di ricevimento: ville d'epoca e castelli. Altri servizi offerti dall'agenzia sono l'allestimento della location e dei tavoli, oltre ai servizi ai tavoli con camerieri e sommelier e alla cucina.

Altro punto importante per la riuscita del tuo ricevimento è l'organizzazione dell' intrattenimento e la cura degli impianti luce e audio; la fornitura di addobbi floreali, o l'allestimento di gazebo; i servizi foto/video; il noleggio di auto e pullman con autista. Sono i dettagli a fare la differenza: piccoli tocchi di classe, grande qualità in cucina, ed un servizio ineccepibile. L'equilibrio ideale in un ricevimento perfetto è la fusione di tante componenti, diverse tra loro eppure talmente complementari che sembrano attrarsi tra loro. Cibo e musica, mise en place e luci, cortesia del servizio e allestimenti di pregio: ogni dettaglio richiama il tuo stile, ma senza alcuna forzatura, perché il piacere dei tuoi ospiti sia sorprendentemente spontaneo. I migliori ricevimenti hanno programmi semplici, i migliori menu non sono mai pretenziosi. Questo non significa rinunciare alla creatività, purché sempre di buon gusto, nella creazione dei piatti così come nelle decorazioni.

Precisione e professionalità esaltano servizio e allestimenti. Potrai scegliere il tipo di tovagliato preferito, la mise en place pregiata in acciaio o argento e la migliore selezione di porcellane, le sedie con le eleganti foderine imbottite color avorio, giusto tocco di classe a cui non si deve rinunciare, fino alla stampa personalizzata dal menu su un'elegantissima carta iridescente. Dal cocktail aperitivo di benvenuto fino all’open bar di fine serata, puntualità, stile e cura dei dettagli sono fondamentali. Per questo è importante il numero di camerieri di servizio e la presenza durante l’evento del direttore di sala e del responsabile banqueting che ha programmato con te logistica e menu. Il cocktail buffet già operativo per accogliere i primi invitati, in cucina lo chef e la sua brigata sono all’opera per gli ultimi ritocchi al menu, ed in sala da pranzo decorazioni e fiori freschi allietano ogni tavola. Ora tutto può cominciare, per celebrare nel modo giusto un momento davvero speciale!

Viaggi di Nozze

Un viaggio irripetibile dall’ altra parte del mondo, molti aspettano questo momento. E' un viaggio da organizzare con cura e nei particolari, vi preparerà alla vita di coppia con meno stress. Le mete possono essere tantissime e le più varie, molto dipende dagli Sposi e da cosa vogliono dalla luna di miele; divertirsi, vedere posti incantevoli, visitare luoghi artistici. Ma sono da considerare non solo le mete esotiche e perciò lontane, ma anche itinerari più casalinghi. Oppure si può scegliere una località romantica ma vicina per riposarsi qualche giorno dopo lo stress prematrimoniale e poi partire per un viaggio più impegnativo. Da non trascurare la luna di miele in Crociera, di 7-10 o 15 giorni, le destinazioni sono tutte interessanti, conta soprattutto il divertimento e la vita a bordo, una suite con balconata (ma si trattiamoci bene) per indimenticabili serate romantiche a bordo.

Tre solo le variabili che ci indirizzano verso una luna di miele che non tradisca le nostre aspettative: personalità degli sposi; desideri della coppia e possibilità economiche. Organizzare una luna di miele nei dettagli, non rivolgendosi ad una agenzia specializzata, comporta un grosso impegno di tempo. Se la destinazione è all'estero, armatevi di una grossa dose di adattamento alle tradizioni locali e culture differenti, da rispettare rigorosamente per vivere appieno la magia del luogo. Partite informati, raccogliete quante più informazioni possibili sul luogo che visiterete, sulle abitudini, sulle possibili escursioni, magari chiedendo anche a persone che ci sono già state, consultate le condizioni meteo (non sempre quei paradisi che vedete nei depliant sono così per l'intero anno). Informarsi se la destinazione richiede particolari accorgimenti epidemiologici e prevenzione di malattie infettive (epatiti e malattie tropicali), a riguardo valutate la possibilità di stipulare un'assicurazione sanitaria provvisoria che copra i costi di eventuali spese sostenute nel Paese di destinazione. Alcuni accorgimenti alimentari: evitate di bere acqua dal rubinetto (es in Egitto) e utilizzate solo quella imbottigliata; mangiate cibi freschi o appena cotti, evitate prodotti a base di creme e latte (potrebbe essere non pastorizzato). Per il viaggio vi consigliamo alcuni farmaci per un primo soccorso in caso di semplici malesseri: antipiretici, antistaminici per reazioni allergiche, per le disidratazioni integrazioni vitaminici, collirio, Per infezioni intestinali con diarrea acuta (-enterite o entero-colite o gastro-enterite) in genere si guarisce spontaneamente e il rischio principale di questa condizione è la disidratazione (la reidratazione è consigliata in questo caso).

Ricordarsi di fare una copia di tutti i documenti, potrebbe esservi utile in caso di smarrimento degli originali. Leggete con attenzione il contratto che firmate in agenzia, può prevedere un anticipo (25-30%) e una quota variabile (dovuta al valore di cambio della moneta di riferimento -es dollaro USA-, cambio di tasse e spese varie) per il saldo, se l'aumento è eccessivo (>10%) ci deve essere un diritto di recesso (comunque sarebbe troppo tardi).

Regalatevi una luna di miele indimenticabile percorrendo uno degli itinerari possibili nel Mediterraneo, nel Nord Europa o nei Caraibi. Le compagnie di bandiera, la Costa crociere e la Msc, coprono una fitta rete di percorsi e in molti periodi dell'anno. Per gli sposi che prenotano entro un certo termine (per il 2006 fissato per fine Febbraio) sono previsti sconti eccezionali: es la sposa non paga (in un numero limitato), sconti a scalare in base all'ordine di prenotazione (chi prima prenota meno paga). Se intendete fare un confronto di prezzo state attenti a paragonare uguali soluzioni, alcune navi non hanno la stessa disponibilità di posti: es cabine interne, cabine con oblò, cabine con finestra chiusa, cabina esterna con balcone fino alla suite. Spesso il confronto reale non è possibile perchè le soluzioni sono diverse, vi consigliamo di prendervi una bella esterna col balcone e vi godrete una vacanza fantastica (pagherete un +25% però ne vale la pena).Per chi ha beneficiato dell'offerta sposi vi sarà richiesto (in un secondo momento) di presentare un documento che attesti le imminenti nozze (pubblicazioni) per usufruire dello sconto.

Luna di miele o luna di fiele? Il tradizionale viaggio degli sposini è diffuso soprattutto nelle culture occidentali. Ma la sua origine ed etimologia è controversa. Secondo alcuni il termine deriva dal norvegese antico "hjunottsmanathr" che indicava il rapimento della sposa, un'antica e frequente usanza del Nord Europa.

Le donne venivano rapite dai villaggi vicini e tenute nascoste fino a che non concepivano un figlio o la famiglia d'origine rinunciava a cercarla. La lune di miele era dunque il periodo in cui la coppia si nascondeva. E aveva poco di romantico. Secondo altri studiosi il termine viene dalla Germania, dove tradizionalmente i giovani sposi nel primo mese di vita di coppia bevevano idromele, una bevanda a base di miele.

Felicità è partire in due per una vacanza da sogno. Per questo, devi pianificare tutto alla perfezione: la meta, i documenti, i bagagli. E verificare le condizioni di sicurezza. Le offerte delle agenzie di viaggio sono infinite: dai mari tropicali ai Mari del Nord, dal fascino del deserto ai grandi parchi nazionali, dalle romantiche isole del Mediterraneo alle capitali o alle città d'arte, dalle rilassanti beauty farm ai tranquilli agriturismo, dalla crociera con le grandi navi alla traversata in barca a vela o caicco.

E poi può essere l'occasione giusta per dedicare un po' di tempo allo sport preferito, magari un po' trascurato nell'ultimo, indaffarato periodo: equitazione, golf, diving, trekking, mountain bike e canoa sono solo alcuni delle attività da condividere in un lungo periodo di vacanza.

Oppure fare una scelta diversa e affidarsi agli operatori del "turismo responsabile" che rispetta la cultura dei popoli e l'ambiente naturale, punta a stabilire un rapporto diretto e positivo di conoscenza con le popolazioni locali e a scoprire paradisi naturali incontaminati. La scelta della meta non dovrebbe costituire un problema, forse qualche sforzo in più richiede l'organizzazione del viaggio, anche perché avviene in concomitanza con i preparativi per il matrimonio. Meglio prevedere tutto e lasciare solo un piccolissimo margine all'improvvisazione, riducendo al minimo ogni imprevisto.

Una seconda cerimonia secondo usi e costumi del luogo che si è scelto per il viaggio di nozze? Durante la luna di miele puoi celebrare una seconda volta le tue nozze con una cerimonia nuziale divertente a seconda degli usi e dei costumi del paese, che hai scelto come meta per il viaggio di nozze. Ad esempio, negli Stati Uniti, in un paese magico come la Polinesia o in Indonesia.

Ricordati di controllare con un certo anticipo la validità dei vostri documenti: il rinnovo della carta d'identità, presso gli uffici del comune di residenza, è immediato, mentre quello del passaporto, presso la Questura o gli uffici della Polizia, avviene dopo venti, trenta giorni di attesa. Se vai all'estero e vuoi noleggiare una moto, un'automobile o un camper, informati sulle condizioni di validità della patente di guida e sulla necessità di richiedere particolari autorizzazioni. Se vai in paesi particolarmente disagiati o viaggi senza l'assistenza di un tour operator, ricordati di stipulare un'assicurazione sanitaria temporanea che copra infortuni e malattie.

Dopo aver scelto la destinazione del viaggio, informati sulle eventuali vaccinazioni obbligatorie e sulla profilassi medica da seguire prima di partire. Puoi consultare il servizio on line fornito dal Ministero Affari Esteri e gestito in collaborazione con l'ACI: cliccando su www.viaggiaresicuri.mae.aci.it. Troverai tutte le informazioni utili e sempre aggiornate per viaggiare in sicurezza in tutti i paesi del mondo.

Poiché il più delle volte, la partenza per la luna di miele avviene uno o due giorni dopo la cerimonia, prepara la valigia qualche giorno prima delle nozze, quando hai ancora un attimo di calma, e portala nella nuova casa dove andrai ad abitare da sposati. Per viaggiare in aereo, è sempre meglio una valigia rigida, solida e robusta, e un piccolo bagaglio a mano, dove mettete tutto il necessario per un giorno e una notte, nel caso in cui la valigia venisse smarrita o arrivasse in ritardo perché imbarcata su un altro volo. Comodissimo per te il beauty case rigido da portare in cabina, indispensabile la borsa per il materiale fotografico, se andate al mare mettete pinne, maschere, materassini in un borsone a parte da imbarcare ai carichi speciali. Nella lista delle cose da non dimenticare, segna i medicinali e i solari. Dopo di ché abbandona ogni stress e parti per il viaggio più bello della tua vita.

Il viaggio di nozze, oltre a costituire un periodo di rilassante vacanza per gli sposi, rappresenta ancora qualcosa di veramente unico e significativo. Perciò, affinché la vacanza sia veramente perfetta, ti consigliamo di affidarti ad agenzie di viaggio altamente qualificate e specializzate proprio in questo tipo di viaggi. L'agenzia di viaggio ti informerà su tutto quello che riguarda la valuta del paese ospitante, le vaccinazioni e le profilassi da seguire per quei paesi che lo richiedono e i documenti che occorrono per la partenza. Questi piccoli compiti vanno sbrigati con zelo e in largo anticipo rispetto alla data di partenza, a volte anche tre/quattro mesi prima. Se preferisci, l'intera somma del viaggio può essere suddivisa in tante sotto quote che andranno a costituire la tua lista di nozze.

Le mete più ambite sono i piccoli atolli immersi in una natura vergine e circondate dalla barriera corallina, piccole isole con spiagge bianche delimitate da esotici palmeti; luoghi dove il tempo sembra essersi fermato, dove il relax è assicurato e, se desideri, il divertimento non manca. Un'altra soluzione romantica e molto in uso è la crociera: offre un impeccabile comfort insieme a coinvolgenti intrattenimenti e la piacevole comodità di svegliarsi ogni mattina in una località diversa senza risentire del viaggio intrapreso durante la notte. Visto che gran parte del tempo verrà trascorso a bordo, non bisogna sottovalutare la scelta della cabina, gli spazi disponibili sulla nave sia all'aperto che al chiuso, gli sport per mantenersi in forma, il tipo di cucina offerta, i più svariati generi di intrattenimento: discoteca, piano bar, casinò, cabaret, teatro, giochi e feste a tema.

Intimo Sposi

La sposa deve essere impeccabile e la lingerie non deve farsi notare. Sono il giusto complemento, per renderti elegante e sobria. Ricorda che la sposa non indossa gioielli. Le tue mani saranno libere, per ricevere la fede. Se non vuoi rinunciare all'anello di fidanzamento, infilalo, successivamente, al ricevimento. La comodità e la non eccessiva elaborazione del capo sono centrali nella scelta. Se optate per il fai da te, scegliete accessori che lascino la più ampia libertà di movimento e che non abbiano cuciture troppo evidenti che segnino l'abito. Le spalline del reggiseno o del body che siano spostabili o rimovibili in modo da poterle adattare alla scollatura dell'abito. Gli slip, sempre con elastici piatti, meglio se sgambatissimi, per lasciar liberi i fianchi e i glutei in caso di abiti aderenti. Il tessuto più adatto è la microfibra in inverno e la seta o il cotone in estate. Trend del "dopo" Addio al tanga o perizoma e ritorno a mutande e culotte; bianco nero e anche rosa, la seduzione punta a pizzi, lacci e nastri. Sappi che è ammesso un girocollo sottile in perle o platino e, alle orecchie, piccoli orecchini di diamante. Un ultimo consiglio. Anche se sei miope, lascia a casa gli occhiali. Lenti e montatura fanno a pugni con l'impalpabile velo bianco. Ricorri alle lenti a contatto. Nel matrimonio religioso è vietato indossare la borsetta. Le tue mani porteranno solo il bouquet. Sarà la mamma o un'amica a custodire quanto ti occorre. Al più, puoi nascondere un piccolo fazzolettino di battista e pizzo nell'apertura del guanto. Invece, la borsetta è ammessa nel matrimonio civile. Sceglila in tinta con il colore del vestito. Ma anche in questo caso sarebbe preferibile che le tue mani sorreggessero solo il bouquet. Le calze non devono distaccarsi dal colore dell'abito. Usa calze bianco latte per i vestiti bianchi, avorio e color panna. Scarta quelle troppo coprenti. Eviterai di mettere esageratamente in evidenza la caviglia. Non comperare calze eccessivamente leggere, perché metterebbero in contrasto la gamba al naturale con la tinta dell'abito. Per non sbagliare, il giorno dell'ultima prova dell'abito porta con te calze di diverse sfumature. Infine, il giorno delle nozze, affida alla mamma o ad un'amica un paio di scorta. Eviterai brutte sorprese. I guanti sono un accessorio indispensabile. Conferiscono importanza all'abito. Possono essere lunghi o semilunghi. Quelli corti sono indicati per certi modelli estivi. Il tessuto è di pizzo, tulle, raso, capretto. Ricorda. Durante la cerimonia li devi appoggiare sull'inginocchiatoio, insieme al bouquet. Le scarpe devono essere coordinate all'abito. Se l'atelier non le fornisce nello stesso tessuto, prendi un campione di stoffa. Recati in un negozio apposito (te li indica lo stesso rivenditore di abiti) e scegli le scarpe più adatte. Con maggiore spesa, puoi fartele confezionare su misura. Sono indicate le décolleté con tacchi, che saranno alti, ma non vertiginosi. Attenzione. Se il tuo sposo è più basso di te, scarta i tacchi troppo alti. Eviterai di farlo scomparire. Anche i sandali vanno bene. Per non rischiare che le scarpe si trasformino in una tortura durante la cerimonia, indossale in casa qualche giorno prima. Il velo rappresenta la castità prematrimoniale della sposa. Non è obbligatorio, ma, se ami la tradizione, sceglilo bianco e lungo. Ovviamente, lo devi intonare con l'abito. Oggi, molte spose preferiscono il velo corto, che scende 90 centimetri sulle spalle e 70 centimetri davanti. Il velo a metà abito, invece, misura 3 metri più 70 cm. Per arrivare fino alla coda, ci vogliono 7 metri. Non dimenticare le tue misure. Se non sei molto alta, rischi di scomparire sotto un velo lunghissimo. L'intimo anche se nascosto ha la sua importanza, abbandonare lo standard per riflettere la propria femminilità in capi fantasiosi, eleganti e raffinati. Dietro trasparenze appositamente studiate, pizzi preziosamente ricamati, si celano intriganti sorprese, strategie degne di una donna che sa sedurre.

Musica

Da accompagnare con organo o altri strumenti due momenti salienti: l'entrata della Sposa e lo scambio degli anelli; la musica non deve essere invadente ma svolgere la funzione di sottofondo gradevole. Un dolce accompagnamento musicale, che ne evidenzia l’atmosfera rendendola sempre più dolce e soave, oppure rendendola spumeggiante con un’animazione tale da rendere obbligatoria la partecipazione di tutti gli invitati. La voce affidata ad un professionista del canto che dovrà creare la giusta atmosfera e armonia, utilizzando il tono più appropriato all'ambiente. Altra cosa è la musica al ricevimento, la scelta è meno obbligata e può essere fatta in base all'impostazione che si vuole dare alla festa nuziale, di divertimento per i giovani amici della coppia o di accompagnamento soft con classici della musica italiana. Un team di animatori e cantanti, nel primo caso, provvederà a intrattenere la sala con canzoni e spettacoli, vi consigliamo, per chi sceglie questa soluzione, di non far utilizzate un "tono troppo elevato" che potrebbe infastidire buona parte degli ospiti meno disponibili a queste soluzioni; un piano bar con un unico artista che suona e canta durante il consumo delle pietanze, è una soluzione sempre valida. Altre soluzioni possono prevedere la partecipazione a turno di artisti che si esibiscono cantando loro pezzi. Nel luogo prefissato per il ricevimento di nozze, il sottofondo musicale, riscalderà l’ambiente circostante disponendo a proprio agio gli animi degli invitati. La musica che si suggerisce riproposta rigorosamente dal vivo, dovrà essere mantenuta di sottofondo per l’intera durata del banchetto o del ricevimento, al fine di non disturbare la conversazione degli invitati. Solo sul finale si potrà decidere di alzare il volume in crescendo, sin quando, a fine pasto, si potrà far in modo di coinvolgere, sulla scia di allegri balli e canti di gruppo i vari ospiti presenti che daranno il via ad un’allegra festa danzante.

Brani musicali particolari potranno poi essere eseguiti per scandire i momenti più importanti dell’intero ricevimento: L’arpa e un sestetto d’archi possono interpretare brani classici briosi in genere scritti, per intrattenimenti di corte. In questa prima fase del ricevimento però qualcuno potrebbe preferire qualcosa do più veloce ma, al tempo stesso, di stile ugualmente melodioso come, ad esempio, vari arrangiamenti per archi di famosi compositori di settore. Infine, di identica suggestione, il sottofondo di una chitarra che esegua virtuosismi sudamericani o le più dolci canzoni di artisti internazionali. Questa fase non può essere disturbata, come accennato, da suoni troppo forti o invadenti specialmente, se ci si trova in uno spazio chiuso perché in tal modo, si costringerebbero i convitati ad alzare la voce per comunicare tra loro, compromettendo anche la serenità della festa. Qualora invece la festa si svolga in uno spazio aperto, la musica potrà avere un’intensità diversa senza mai, tuttavia, prevaricare fungendo da elemento di disturbo o di distrazione dovendo essere sempre e soltanto gli sposi, al centro dell’attenzione di tutti. E’ in questa fase indicato un programma musicale neutro con accompagnamento del pianoforte e, magari, a conclusione, l’esecuzione di un brano con il sax o eseguito da una voce solista. Un pianista (da solo o con un/una cantante), può riproporre le più belle melodie liriche, italiane o straniere oppure, se si preferisce, vari gruppi strumentali potranno esibirsi in pezzi di musica da camera. Il repertorio deve comunque presentarsi abbastanza vasto e variegato: dagli anni sessanta (con l’inserimento di ancora precedente per accontentare gli ospiti un po’ più in là degli "Anta"), alla disco-music, dai motivi internazionali più conosciuti come quelli dei Beatles a quelli dei più famosi cantautori italiani. Se poi è previsto il ballo, dovranno essere i musicisti cui deciderete di affidarvi a suggerirvi le migliori soluzioni danzanti in grado di accontentare e soddisfare tutti i gusti.

Per non "staccare" in maniera brusca e drastica dai brani musicali più soft che fanno da intrattenimento musicale durante la prima parte della serata, si può passare alle danze attraverso capolavori di swing orchestrale. I ritmi del ballo possono quindi variare dal latino- americano (rumba, mambo e chachacha), ai balli di gruppo più coinvolgenti, al classico valzer, la polka, il paso double ecc. Sono molto importanti per creare atmosfera e armonia con tutto ciò che vi circonda. Affidatevi a dei veri professionisti per l'esecuzione dal vivo nella versione classica, Wagner, Löhengrin, Schubert, Vivaldi, Händel e Bach, nei momenti più toccanti della cerimonia quali l'entrata in chiesa della sposa, il momento della firma e l'uscita della coppia dalla chiesa. Solitamente si è sempre usato l'organo della chiesa stessa, sia questo fosse a canne o elettronico. Oggi si sceglie sempre il particolare che possa essere un messaggio diverso dal suono dell'organo, a volte un po' troppo maestoso ma sempre molto bello. Ci sono artisti che suonano eccellenti note al violino - violoncello - flauto traverso - arpa - chitarra e tanti altri. Una volta scelto lo strumento e il repertorio delle musiche per la cerimonia, si verrà accompagnati da melodie e musiche per il vostro giorno speciale. Sempre in modo elegante ed orecchiabile, mai musiche frastornanti o strumenti a percussione troppo forti. Risulterebbe un po' fuori luogo, nell'ambiente scelto. Un'alternativa valida può essere preparare un CD, dopo aver chiesto al parroco il permesso di poterla trasmettere durante la cerimonia. Trovate qualcuno a cui chiedere di registrare i brani da voi scelti, di studiare dove e quanti altoparlanti mettere in chiesa, di annotare il momento e il volume giusti in cui trasmettere ogni brano.

Chi non ama il classico può avvicinarsi a brevi esecuzioni jazz, o inserire piccole poesie d'amore per rendere più significativo lo scambio della promessa degli sposi. Se volete attingere anche al repertorio di musica leggera ricordatevi che essa deve essere comunque molto delicata, poetica e suggestiva. Trattandosi di musica che esula dalla musica sacra è buona norma richiedere l'autorizzazione a trasmetterla al parroco che officerà la cerimonia. Cerimonia, banchetto, intrattenimento, pur in modo diverso, hanno bisogno di un accompagnamento musicale: indispensabile per dare solennità, creare atmosfera, sottolineare attimi di commozione e festeggiare in allegria. La sua importanza è oggi ampiamente riconosciuta, tanto che sempre più spesso gli sposi vogliono il massimo in questo campo, cioè la musica dal vivo. E se non ci sono amici musicisti esperti e disponibili, ci si può rivolgere agli studi specializzati in programmi musicali, che si avvalgono dei migliori professionisti e a volte anche di intere orchestre. Solitamente ci si mantiene più fedeli alla tradizione, ma il progetto musicale può introdurre importanti novità. Il vigoroso suono dell'organo, per esempio, può essere sostituito dall'arpa, strumento eccezionale anche dal punto di vista estetico; la sua voce delicata offre un commento discreto, ma d'atmosfera, a molte fasi della cerimonia, specie al parlato. All'arpa si possono alternare o accompagnare con notevole suggestione le note vibranti dei violini. Oppure si può mantenere l'organo, affiancato però dal violino, dal flauto, da due trombe, da voci liriche e corali. Il programma può anche essere molto articolato; buona idea è prevedere un brano da eseguire nell'attesa della sposa e un pezzo particolare, intimo e toccante; da riservare allo scambio degli anelli, sempre di forte commozione. Due momenti, questi, che sono in genere vissuti nel più assoluto e spesso imbarazzante silenzio.

Il ricevimento può essere accompagnato in tutte le sue fasi dalla musica, che deve essere discreta e mai coprire le voci di conversazione. Una musica allegra accompagna solitamente il brindisi nuziale. Dopo il taglio della torta si possono eseguire musiche da camera, arie liriche o d'operetta, oppure procedere alle danze in esecuzioni di quintetti d'archi o di orchestrine a dieci-dodici elementi. Una scelta da fare è fra DJ o complesso, in relazione allo stile del matrimonio. Per l’animazione serale e per fare bella figura, un complesso rende il ricevimento più serio. Un complesso che sa suonare jazz, swing oppure un quartetto rende l’aperitivo e la cena più lussuosi. Per dopo cena quando gli invitati hanno bisogno di lasciarsi andare un po’ sulla pista (se non altro per digerire!) serve il DJ. Se riuscite a trovare un complesso molto versatile che riesce a transitare fra musica di sottofondo a musica da discoteca, siete fortunati. D’altra parte, un DJ bravo sa che musica (soft) serve per l’aperitivo e la cena, e sa quando arriva il momento di iniziare con la musica in po’ più movimentata. Un DJ così riesce a rendere una festa come deve essere: all’inizio sobria, poi divertente. Comunque, mancherà la presenza virtuale e la qualità di un complesso.

Formazione: tenore, soprano, ottoni, organo a canne oppure orchestra d'archi

Repertorio: minuetti di Mozart e Diabelli; brani dalle Quattro Stagioni di Vivaldi; arie di Haydn; sonate di Debussy

Per aprire le danze: valzer di Strauss

Ingresso dello sposo: J. Clarke, Marcia del Principe di Danimarca

Ingresso della sposa: R. Wagner, coro nuziale dal Lohengrin

Dopo lo scambio degli anelli: F. Schubert, Ave Maria (per tenore e organo)

Comunione: C. Franck, Panis angelicus (a due voci)

Uscita degli sposi: G.F. Händel, Alle Hornpipe, Gloria" RV 589 di Antonio Vivaldi

Formazione: arpa, violoncello, violino, oboe

Attesa della sposa: sottofondo per arpa sola

Ingresso della sposa: E. Morricone, Gabriel's Oboe (dal film "The Mission")

Scambio degli anelli: G. Kenny e J. Newton Howard, I'll never leave you (tema di "Scelta d'amore")

Comunione: R. Ortolani, Fratello sole sorella luna (dal film omonimo)

Conclusione: J. Barry, La mia Africa (dal film omonimo)

Formazione: gruppo di musica leggera (tastiera, basso, chitarra, voci)

Repertorio: musica leggera internazionale, dagli anni Sessanta a oggi, italiana e straniera.

Nel rito civile, la musica potrà contribuire a dare solennità a un luogo che in alcuni casi non lo è. Nel rito protestante, i canti dell'assemblea possono accompagnare la musica. In quello ebraico, il cantore solista intona i salmi della Bibbia accompagnato dalla musica.

Formazione: quartetto d'archi, flauto traverso

Ingresso della sposa: G. Gershwin, Embraceable you

Scambio degli anelli: H. Mancini e J. Mercer, Moon River dal film "Colazione da Tiffany"), "Cavatina" di Stanley Myers.

Firme: F. Sinatra, Nigh and Day

Uscita degli sposi: Nat King Cole, Unforgettable

Auto da sogno

Il noleggio più tradizionale è quello dell’ auto moderna ed elegante di grossa cilindrata come una BMW o una Mercedes, in alternativa si può scegliere un'auto d'epoca presa a noleggio con tanto di autista che accompagna il padre e la sposa in Chiesa. Dovrà essere comoda e spaziosa e un po’ speciale vista l’ eccezionalità dell’ evento. Le più richieste sono quelle d epoca. La sposa, con il padre, prende posto dietro sul lato opposto all'autista, il posto di fianco al conducente può essere lasciato vuoto, fatto occupare da un familiare o amico caro. L'auto non viene particolarmente addobbata, tranne dei fiori sul lunotto posteriore ed eventualmente un nastro nella parte anteriore. Il tragitto da percorrere e da casa della sposa al sagrato della chiesa; a termine della cerimonia deve accompagnare gli sposi per il servizio fotografico e infine al locale dove si terrà il ricevimento. E' indispensabile l'auto che accompagna la sposa? Per tradizione, nei paesi, si arriva in chiesa a piedi, accompagnata dal papà e dal corteo: una vera processione. In città, però, e nella maggior parte delle località italiane nessuno vuole rinunciare all'auto, anche se le distanze sono brevi. L'automobile conduce la sposa da casa al sagrato della chiesa o in comune e, poi, al rinfresco. L'addobbo floreale è semplice e sobrio. Verrà sistemato sul lunotto posteriore. Nella bella stagione, nel caso il matrimonio sia in grande stile, romantico o in un centro storico, puoi preferire una carrozza a cavallo. Questa, però, è più indicata alla fine della cerimonia, perché l'arrivo in chiesa deve essere discreto. Quale auto scegliere: a noleggio o propria? La tradizione ti indica una bella auto d'epoca, presa a noleggio con autista. Ci sono concessionari che le noleggiano. Per essere sicura di non arrivare in ritardo, accertati che l'auto abbia la licenza comunale e che il concessionario sia abilitato al servizio. Eviterai di essere fermata dai vigili ed invitata ad andare a piedi. Infatti, se la vettura non è in regola, ne è previsto il sequestro. Se non vuoi spendere, puoi anche usare l'auto migliore di papà, di uno zio o quella di un amico. Se alla guida non c'è l'autista, può prendere il volante un fratello della sposa o un amico della coppia. Durante l'arrivo in chiesa, sul sedile posteriore, si siedono la sposa e suo padre. Dalla chiesa al ricevimento, se non c'è l'autista, lo sposo può anche mettersi alla guida. L'auto delle nozze rappresenta simbolicamente il mezzo usato dagli sposi per intraprendere il cammino di una nuova vita: ecco perché dovrebbe essere un'autovettura importante. Prima della prenotazione, esamina accuratamente l'auto scelta controllando le condizioni della carrozzeria e degli interni, provandone il comfort e la comodità di accesso tenendo in mente l'ampiezza dell'abito da sposa. Il giorno del si, unico e romantico, è il giorno più bello della nostra vita e allora perché stare nella normalità, rendiamolo originale e ricco d'emozioni e nello stesso tempo stupiamo i nostri amici e parenti. Perché non osare una con una carrozza? Pensiamo a una vecchia ed elegante carrozza addobbata con splendidi fiori e tanti palloncini azzurri che portano tanta fortuna, cocchieri con alti cilindri che ci riportano al romanticismo dei tempi passati. La carrozza evoca lontani ricordi ci riporta ad il ritmo della vita lento e piacevole. Lo scalpitio degli zoccoli e il lento passare della carrozza con cocchiere in livrea crea una piacevole sensazione, ideale per celebrare un evento speciale come il matrimonio. Ricorda che nel tragitto verso la chiesa la sposa siede sempre sul sedile posteriore, alla destra del padre. Un contratto con un'attenta descrizione dell'autovettura, ti assicurerà che l'auto da te scelta sia proprio quella che ti trasporterà il giorno delle nozze. Se hai dei forti dubbi riguardo alle tue scelte, registrati su questo portale, solo gli esperti del settore potranno darti le risposte più adeguate. Puoi scegliere tra l'auto d'epoca o moderna, l'auto sportiva o la vettura insolita come ad esempio un sidecar o addirittura, un elicottero, una carrozza. Tieni presente, prima di prenotare definitivamente, il tipo di strada da percorrere, la lunghezza del tragitto in Km, la stagione e gli orari della cerimonia e del ricevimento. Tra le più richieste: Rolls Royce, Cadillac Limousine, Lincoln Limousine stile Hollywood, Bentley anni '50. L'auto d'epoca dovrebbe disporre di alcuni optional indispensabili come ad esempio l'aria condizionata e il bar. Questo tipo di vetture sono sempre guidate da autisti professionisti, messi a disposizione dall'autonoleggio.

<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 Prossimo > Fine >>

Sondaggi
A che età ritieni sia giusto sposarsi?
  
Ultime Notizie
Chi è online
Abbiamo 29 visitatori online
Home
Sposi: Notizie dal Mondo
Notizie sul matrimonio
Abito e Moda
Addio al Celibato
Addio al Nubilato
Arredare Casa
Auto da sogno
Bomboniere
Catering Matrimonio
Cerimonia
Consigli e Curiosità
Conto alla Rovescia
Cura la Bellezza
Fedi e Gioielli
Fiori e bouquet
Foto e Video
Frasi Auguri
Futuri Sposi
Intimo Sposi
Invia Notizie
Inviti e Partecipazioni
Lista Nozze
Musica Deejay
Negozi Specializzati
Mappa del sito
Musica
Ristorante
Scherzi Matrimonio
Spese Matrimonio
Spettacoli e Animazioni
Trucco e Acconciature
Viaggi di Nozze
Video Matrimonio






Inserzionisti
Senigallia
Abbigliamento outlet
Ristoranti a Senigallia
Web design di qualità
Ingresso utenti
Nome Utente

Password

Ricordami
Hai perso la password?